Perdere peso attraverso le diete personalizzate consigliate dai nostri esperti

Consigli per dimagrire attraverso un programma su misura che ti consente di bruciare calorie, raggiungere e mantenere il peso forma attraverso una sana alimentazione

Dieta: cosa non fare?

Argomenti correlati: , , ,



Arriva l'estate e tutti vorrebbero una dieta miracolosa per eliminare i chili in più e presentarsi alla tanto temuta prova costume, asciutti, tonici e in forma, ma per chi è in ritardo e vorrebbe ottenere i risultati in poco tempo, il rischio è quello di commettere fatali errori che possono compromettere la dieta e, talvolta, la salute. Meglio quindi seguire alcune regole se non si vuole rimanere delusi.

1) Non saltare i pasti. Questo punto è di fondamentale importanza, infatti saltando i pasti il rischio è quello di accumulare appetito e di cedere più facilmente alle tentazioni, forti del fatto che avendo saltato il pasto si pensa di potersi concedere qualcosa in più in quello successivo. Meglio mangiare ciò che la dieta prevede ad ogni pasto.

2) Non eliminare pasta, pane e carboidrati complessi in genere. Altro errore molto comune che non giova assolutamente alla dieta, ma al contrario, fa si che l'alimentazione risulti poco piacevole e che prima o poi, la voglia di carboidrati torni con prepotenza e faccia più danni; i carboidrati sono parte essenziale dell'alimentazione e devono coprire circa il 60% della dieta, ci sono studi che confermano che una dieta a base di carboidrati e fibra, aiuta a dimagrire e a non riprendere il peso perduto.

3) Non introdurre meno energia di quella che serve per vivere. Diete che apportano meno di 1200 Kcal sono scorrette e rischiose. Nel caso devono essere seguite sotto stretto controllo medico per evitare che si vada incontro a danni seri.

4) Non seguire diete monotone o che escludono intere categorie di alimenti. Una dieta di successo deve essere varia, piacevole, gustosa e comprendere tutte le tipologie di alimenti. È possibile dimagrire anche assaporando cibi gustosi, basta imparare ad utilizzare le erbe aromatiche e le spezie. Una semplice insalata può diventare appetitosa arricchendola con vari tipi di verdure, basilico, prezzemolo, peperoncino sbriciolato, semi di finocchio, ecc. La monotonia prima o poi stanca e porta più facilmente a concedersi spuntini imprevisti o abbuffate eccezionali alla prima occasione buona. La forza di volontà conta molto, ma va anche aiutata.
ISCRIVITI
5) Non concedersi troppe "eccezioni". Anche questo è importante, infatti, non conviene accettare qualunque invito a cena o aperitivo, perché non è semplice resistere alla tentazione quando ci capita davanti. Attenzione perché le cosiddette "eccezioni" possono rovinare il lavoro di settimane. Gli aperitivi sono molto rischiosi perché non è possibile calcolare quanto si mangia e senza rendersi conto si trangugiano calorie.

6) Non tenere in casa dolci, snack, salatini, ecc. Come si dice "lontano dagli occhi, lontano dal cuore", anche per il cibo vale lo stesso, se non lo si vede, sarà più facile restare fedeli ai propri obiettivi.

7) Non eseguire attività fisiche sproporzionate o eccessive. Una dieta senza movimento è destinata a fallire presto, ma anche una dieta abbinata ad un movimento eccessivo o inutile. È assolutamente controproducente improvvisarsi corridori se non si è mai infilato un paio di scarpette da running nella speranza che la corsa faccia perdere quella ciccia che tanto ci disturba. Meglio camminare a passo svelto per quaranta minuti al giorno, piuttosto che spomparsi dopo 10 minuti ansimando e sollecitando le articolazioni di caviglie e ginocchia. Inoltre, chi è molto in sovrappeso non dovrebbe eseguire esercizi che prevedono salti, corsa o quant'altro. Correre senza essere allenati, manda su di giri l'apparato cardiocircolatorio senza bruciare un solo etto di grasso. Non ne vale la pena!

8) Non affidarsi ai pasti sostitutivi. Non conviene, il rischio è quello di stancarsi presto e di non risolvere i problemi che hanno portato al sovrappeso.

9) Non eccedere con succhi di frutta e bevande zuccherate. Attenzione perché anche le bevande apportano calorie anche se non sembra.

10) Non iniziare la dieta in vacanza. Può sembrare una buona idea, ma in realtà, la vacanza porta fuori strada perché giustamente, nessuno vorrebbe sottostare a certe costrizioni ma bensì godersi la villeggiatura, il gelato e il relax. Inoltre durante le ferie solitamente ci si riposa e chi è a dieta ha invece bisogno di tenersi occupato per non pensare al cibo.

A cura di Dr.ssa Lisa Ingrosso

Tecnologo Alimentare e Nutrizionista, Università di Parma


Articoli di La domanda della settimana