Perdere peso attraverso le diete personalizzate consigliate dai nostri esperti

Consigli per dimagrire attraverso un programma su misura che ti consente di bruciare calorie, raggiungere e mantenere il peso forma attraverso una sana alimentazione

Cure termali:centro benessere o di riabilitazione

Argomenti correlati: , ,

In Italia, seguendo l'esempio delle altre Nazioni, nelle più importanti Stazioni Termali, le cure termali nei centri benessere risultano avere benefici di vario genere che comprendono anche quelle che riguardano neuriti (infiammazione dei nervi) e alcuni disordini neurovegetativi degli organi digestivi come la colite spastica.

Le cure toniche

Alle terme i trattamenti idroterapici per eccellenza delle cure toniche sono il bagno e le docce fredde nelle quali le acque minerali solitamente consigliate sono quelle salse e le sulfuree. Esse contengono sostanze stimolanti che provocano vasodilatazione e miglioramento del trofismo nervoso.

L'intervento di queste acque, inoltre, riguarda anche il sistema endocrino che è strettamente legato al sistema nervoso.
ISCRIVITI
Le acque salse sono, in genere, ipertoniche (con concentrazione saline maggiore di quella fisiologica) ed inoltre si riconosce ad essa una vasodilatazione energica di tipo chimico-fisico.

Le acque sulfuree sono vasodilatatrici per interessamento nervoso e anche anabolizzanti per risparmio del consumo di ossigeno.

Le cure termoterapiche e carboniche alle terme

I fanghi rappresentano un elemento molto importante nella termoterapia termale dove si può osservare un miglioramento in caso di nevralgie attraverso l'utilizzo di fangature radioattive.

Le acque carboniche, che contengo anidride carbonica in quantità che variano a seconda del trattamento,  risultano avere benefici nell'azione cardio-circolatoria  in quanto si otterrà un aumento della velocità del circolo e un miglioramento del deflusso venoso, utile soprattutto in presenza della cellulite.

Considerazioni

Nei centri benessere le cure termali sono considerate un notevole aiuto per diverse patologie ma che, comunque, nei casi più gravi non posso assolutamente sostituire una cura farmacologica.

Sarà quindi necessario consultare il proprio medico di fiducia per poter effettuare un'accurata diagnosi e seguire le indicazioni terapeutiche da lui prescritte.


Articoli di Salute