Perdere peso attraverso le diete personalizzate consigliate dai nostri esperti

Consigli per dimagrire attraverso un programma su misura che ti consente di bruciare calorie, raggiungere e mantenere il peso forma attraverso una sana alimentazione

11. Consigli per persone speciali: bambini e ragazzi in età scolare, quali regole?

Argomenti correlati: , , ,

Tratto da "Linee guida per una sana alimentazione italiana"

Le Linee guida (abbiamo già trattato gli altri 8 punti in articoli passati), dedicano un capito intero alle fasi della vita che comprendono la gravidanza, l'allattamento, i bambini e ragazzi in età scolare, gli adolescenti, le donne in menopausa e gli anziani.

Analizziamo quindi un argomento per volta in modo da poter esporre con più chiarezza ogni aspetto specifico.

I suggerimenti contenuti in questa sezione sono dedicati a tutta la popolazione sana e sono validi per chiunque come mezzo per orientarsi più facilmente e con maggiori conoscenze riguardo l'alimentazione.

Le categorie menzionate appena sopra, vengono considerate "più a rischio" di carenze nutrizionali a causa del delicato momento fisiologico che attraversano, perciò è importante che si faccia particolare attenzione allo stile di vita alimentare per scongiurare problemi e malattie o semplicemente, per migliorare lo stato di salute e protezione.

Come adottare sane abitudini fin da piccoli?

Le buone abitudini si consolidano più facilmente quando si è bambini, soprattutto se l'esempio viene dato dai genitori; per questo è davvero importante informarsi e modificare o consolidare uno stile di vita alimentare corretto per tutta la famiglia.Generalmente al di sotto dei 12 anni i bambini sono più a rischio di malnutrizione per difetto, perché il bisogno di energia e nutrienti è più elevato, in rapporto al peso, di quello dell'adulto; l'alimentazione deve quindi essere particolarmente curata per favorire un normale sviluppo e lo svolgimento delle normali attività fisiche.

Quanti pasti al giorno?

In questa fase della vita è necessario proporre al bambino almeno 5 pasti al giorno, cercando di coprire tutti i nutrienti, favorendo il consumo di verdura e frutta anche come spuntino, carne bianca, pesce, uova, cereali e legumi e limitando i grassi saturi e gli zuccheri semplici, che hanno poco valore nutrizionale, non saziano e favoriscono l'accumulo di adipe.I pasti, soprattutto i due spuntini, devono essere di entità moderata per non compromettere l'appetito nelle occasioni alimentari successive.La varietà della dieta è fondamentale per il bambino: impara a conoscere gusti e sapori nuovi, assume vitamine e minerali diversi ed è quindi più facile che introduca tutti i nutrienti essenziali e di alto valore biologico. In particolare è importante assicurare la giusta quantità di proteine, vitamine (in particolare la C, la D e il complesso B) e di sali minerali (calcio, ferro e iodio quest'ultimo anche mediante l'uso di sale iodato). Ci vuole naturalmente un po' di fantasia da parte dei genitori per presentare piatti invitanti e appetitosi, magari con all'interno anche le verdure o i cibi meno graditi; un buon modo per ampliare i gusti dei propri figli è cercare, almeno una volta a settimana, di cucinare con loro, magari sempre pietanze o prodotti nuovi da scoprire.A tal proposito esistono in commercio tantissimi libri che propongono preparazioni adatte ai più piccoli e facili da eseguire, quasi come se fosse un gioco, sarà più semplice che un bambino assaggi qualcosa  che ha cucinato lui stesso, piuttosto che un piatto pronto che gli viene rifilato senza tante spiegazioni!
ISCRIVITI
Sconfiggere l'obesità!

Purtroppo l'obesità dilaga anche tra i più piccoli, sempre più studi dimostrano che il male della nostra epoca, nei paesi industrializzati, è l'eccesso di peso nei bambini e ragazzi, e mentre da una parte del mondo si muore di fame, dall'altra parte è facile morire per eccesso di cibo.Il problema si aggrava quando all'eccesso di calorie si unisce la sedentarietà: è importante ricordare che un bambino obeso o sovrappeso, sarà con buone probabilità un adulto obeso o sovrappeso che più facilmente, rispetto ai coetanei normopeso, soffrirà di problemi cardiovascolari, diabete, malattie cronico-degenerative, ecc.Alla luce di tutto ciò diventa quindi essenziale curare l'alimentazione di tutta la famiglia, genitori compresi che possono contribuire con il buon esempio.

Come comportarsi:

  • Consuma la prima colazione suddividi opportunamente la tua alimentazione nel corso della giornata e scegli più frequentemente ortaggi e frutta.

  • Evita di eccedere nel consumo di alimenti dolci e bevande gassate, e di concederti con troppa frequenza i piatti tipici del fast-food all'americana.

  • Dedica almeno un ora al giorno all'attività fisica e al movimento (camminare, giocare all'aperto, sport, ecc.


A cura di Dr.ssa Lisa Ingrosso

Fonte: INRAN Linee guida per una sana alimentazione italiana


Articoli di Bruciare calorie